Governance

Polimoda è un’Associazione senza scopo di lucro che svolge e promuove attività di studio, di formazione e di documentazione nel campo delle arti ed attività applicate alla moda ed al costume, aperte a partecipanti di ogni nazionalità ed al mondo delle imprese. Queste attività sono aperte a partecipanti di tutte le nazionalità e alle imprese.

L’Associazione opera attraverso i propri organi statutari:

  • Assemblea dei Soci
  • Consiglio di Amministrazione
  • Presidente
  • Vice Presidente
  • Consiglieri
  • Comitato Esecutivo
  • Organo di Controllo

Assemblea dei Soci

Presieduta dal Presidente dell’Associazione, è costituita da tutti i Soci. Provvede alla formulazione delle linee di indirizzo dell’attività dell’Associazione; nomina tutti gli altri organi dell’Associazione (ad eccezione del Comitato Esecutivo la cui nomina è di competenza del Consiglio di Amministrazione) che restano in carica tre esercizi; approva il bilancio consuntivo e di previsione, nonché le modifiche dello Statuto.

Soci

  • Centro di Firenze per la Moda Italiana
  • Camera di Commercio di Firenze
  • Confindustria Firenze
  • Fondazione CR Firenze
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Comune di Prato
  • Comune di Scandicci

Consiglio di Amministrazione

Ha tutti i più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per la gestione dell’Associazione nell’ambito delle linee generali definite dall’Assemblea; in particolare, ha facoltà di compiere tutti gli atti che la legge e lo Statuto non riservano all’Assemblea dei Soci.

Presidente
Ferruccio Ferragamo

Ha per Statuto i poteri di rappresentanza legale dell’Associazione, convoca e presiede le riunioni dell’Assemblea dei Soci, del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo, esercita tutti i più ampi poteri di iniziativa necessari per il buon funzionamento e la promozione dell’Associazione, cura le relazioni con Enti, Istituzioni, imprese pubbliche e private nazionali e internazionali e altri organismi al fine di instaurare rapporti di collaborazione a sostegno delle singole iniziative dell’Associazione.

Vice Presidente
Alessandro Vittorio Sorani

Sono attribuiti al Vice Presidente, in caso di assenza o di impedimento temporaneo del Presidente, tutti i poteri spettanti per legge o per Statuto al Presidente, compresa la rappresentanza legale.

Consiglieri

  • Paolo Barberis
  • Riccardo Bianchi
  • Giacomo Cortesi
  • Eva Desiderio
  • Leonardo Lascialfari
  • Raffaello Napoleone
  • Carlo Palmieri
  • Roberta Pecci
  • Niccolò Ricci
  • Giuseppe Rogantini Picco
  • Alberto Scaccioni
  • Toni Scervino
  • Iacopo Speranza

Comitato Esecutivo

  • Ferruccio Ferragamo
  • Alessandro Vittorio Sorani
  • Giacomo Cortesi
  • Leonardo Lascialfari
  • Raffaello Napoleone
  • Roberta Pecci
  • Iacopo Speranza

Organo di Controllo

Ad esso è attribuito il controllo dell’Associazione ai sensi dell’articolo 2403 del Codice Civile con i poteri indicati nello stesso articolo.

Collegio Sindacale

Presidente
Leonardo Focardi

Sindaci effettivi

  • Sandra Biachi
  • Marco Seracini

Società Di Revisione Legale

Baker Tilly Revisa S.p.A.

Modello 231

Modello 231 Il Decreto Legislativo 231/2001 ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano il regime della responsabilità amministrativa a carico degli enti, per determinati reati commessi nel loro interesse o a loro vantaggio, da parte di soggetti che rivestono posizione di vertice o di persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di questi.

Al fine di assicurare la prevenzione dei reati contemplati nel Decreto, Polimoda ha adottato un proprio modello di organizzazione, gestione e controllo il cui ultimo aggiornamento è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20 luglio 2018. Il Consiglio di Amministrazione di Polimoda ha istituito un Organismo di Vigilanza, dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo, preposto a vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del Modello e a promuoverne il suo costante aggiornamento.

Polimoda ha ritenuto opportuno dotarsi di un Modello di organizzazione, gestione e controllo in quanto sensibile all’esigenza di assicurare correttezza e trasparenza nella conduzione delle attività aziendali, in conformità con le politiche adottate e perseguite.

L’obiettivo è quindi quello di ridurre il rischio in termini di probabilità di accadimento del fatto illecito, costruendo un sistema di prevenzione tale da non poter essere aggirato se non intenzionalmente.

L’adozione di tale Modello organizzativo costituisce per Polimoda un valido strumento per la sensibilizzazione di tutti coloro che vi operano, affinché, nell’espletamento delle loro attività, seguano comportamenti corretti e trasparenti in linea con i valori etico-sociali (formalizzati e definiti nel Codice Etico aziendale) cui l’Associazione si ispira nel perseguimento del proprio oggetto sociale.

Infatti, è di fondamentale importanza prevenire il rischio di commissione dei reati previsti dal Decreto e al contempo salvaguardare l’Associazione e i suoi dipendenti dalle conseguenze che una tale mancanza potrebbe causare.

Codice etico

Il Codice Etico si pone come il complesso delle linee fondamentali che devono ispirare le attività di Polimoda e guidare i comportamenti dei dipendenti, compresi i dirigenti, dei collaboratori (consulenti, partners e terzi in genere che abbiano rapporti contrattuali con l’Associazione), degli Amministratori e dei Sindaci per il buon funzionamento, l’affidabilità e l’integrità dell’Associazione.

Polimoda riconosce come valore primario la tutela dell’incolumità della persona, della libertà e della personalità individuale. Pertanto nello svolgimento della propria attività, Polimoda ripudia qualunque comportamento che possa provocare una lesione di questi fondamentali diritti.

In questo contesto, Polimoda volge un’attenzione particolare ai propri allievi al fine di garantire loro un contesto improntato all’etica ed al rispetto.

Polimoda, nel pieno rispetto del principio di buona fede, opera inoltre con imparzialità nell’esercizio della propria attività, impiegando altresì una composizione e una struttura organizzativa che garantiscono il principio di indipendenza di giudizio e l’assenza di qualunque interesse, commerciale e finanziario, che possa determinare comportamenti di parte, trattamenti di favore e disparità di trattamenti.

Nelle relazioni con tutte le controparti, l’Associazione evita ogni discriminazione basata sull’età, l’origine razziale ed etnica, la nazionalità, le opinioni politiche e sindacali, le credenze religiose, il sesso, la sessualità o lo stato di salute dei suoi interlocutori.

Il Codice Etico, il cui ultimo aggiornamento è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20 luglio 2018, costituisce un elemento del Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. n. 231/01, adottato da Polimoda.

Scarica il Codice Etico Polimoda.

Whistleblowing

Polimoda è fermamente impegnata nel favorire la trasparenza, la legalità e la valorizzazione delle competenze e delle capacità delle persone che vi lavorano al fine di mantenere un ambiente di lavoro sano caratterizzato da senso di appartenenza e legalità.

Al fine di dare attuazione alla Legge 30 novembre 2017, n. 179 (Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato) che invita gli enti privati a dotarsi di una regolamentazione che consenta ai dipendenti/assimilati di segnalare – in forma anonima – fatti, atti, irregolarità e violazioni di norme interne in applicazione dell’art. 6 comma 2- bis del D.lgs. n. 231/2001, Polimoda ha attivato degli strumenti per la gestione delle segnalazioni che garantiscano la “riservatezza dell’’identità del segnalante” e che tutelino il dipendente/assimilato di Polimoda che segnali eventuali condotte illecite.

Questo strumento vuole consentire in modo particolare agli studenti la possibilità di porre in evidenza situazioni potenzialmente critiche anche in forma anonima. Pur realizzandosi in seno all’istituto le condizioni per uno scambio di opinioni aperto, potrebbe verificarsi che alcuni allievi – per temperamento o per cultura – non si sentano a proprio agio nell’esprimere riserve o disagio nei confronti di qualsivoglia situazione.

La segnalazione può essere effettuata con le seguenti modalità:

  1. caricamento della segnalazione in apposita piattaforma Polimoda Whistleblowing Reporting System, che sarà consultabile esclusivamente dalla Direzione e/o soggetto/i all’uopo autorizzati.

Contributi Pubblici

Contributi ricevuti da enti pubblici

2018/2019

  • Rimborsi a parziale copertura tirocini giovanili: 1.500,00 €
  • Contributi scuola lavoro: 2.878,00 €
  • Rimborsi per copertura spese corsi finanziati: 317.876,26 €
  • Quote associative: 50.000,00 €
  • Totale: 372.254,26 €

2019/2020

  • Rimborsi a parziale copertura tirocini giovanili: 7.200,00€
  • Rimborsi per copertura spese corsi finanziati: 10.883,05€
  • Quote associative: 110.000,00€
  • Totale: 128.083,05€