Creative Direction

The Ultimate Management of Fashion Design
In partnership con Not Just A Label

Scopri di più

Un programma ampio e approfondito, che forma la massima evoluzione del fashion designer: il Creative Director, una figura in grado di guidare uno studio di design, l’identità di un fashion brand, come qualsiasi progetto speciale nella società dello spettacolo, avvalendosi di quell’approccio sensoriale e concettuale caratteristico dell’art management.

Il Master in Creative Direction si basa su 3 moduli interdipendenti. Design: come trend e ricerca culturale si traducono in un concept da visualizzare. Brand: un’analisi di mercato che si conclude in una strategia per una determinata brand identity. Comunicazione: creazione dei contenuti testuali, visivi e video che dovranno essere ideati e sviluppati dal team.

Questo master offre l’accesso a sfilate, fiere, esposizioni e musei in Italia e in Europa e opportunità di stage. I corsi sono tenuti da docenti e ospiti del settore e prevedono verifiche one-to-one dei progressi compiuti dallo studente. Il progetto finale consiste in un concept book che verrà presentato di fronte a una giuria con un’installazione a Villa Favard.

L’anno accademico, della durata di 9 mesi, va da giugno a ottobre, per un totale di 800 ore di insegnamento, pari a 90 crediti formativi. Sono richieste la conoscenza della lingua inglese e un minimo di esperienza nel settore. I candidati, con esperienza lavorativa o titolo di studi nel settore della moda e affini, saranno selezionati tramite il processo di ammissione che consiste in un questionario di orientamento e un colloquio con i leading teacher del corso.

Piano di studi

Design
Sociology of Imaginary: antropologia e psicologia. Creative Direction: ideazione, visualizzazione, briefing e implementazione di un concept. Trend Forecasting: individuazione della tendenza e ancoraggio al concept principale. Trend Lab: sperimentazione di colori e materiali. Advanced Fashion Design: trasformazione di un concept in una collezione di moda o una serie di accessori. Fashion Design Management: gestione di team e ambienti creativi, dal brief al risultato finale.

Brand
Contemporary Fashion: la profonda connessione tra designer e brand. Brand Architecture: costruzione di un’identità attraverso elementi consci e inconsci. Strategic Branding: posizionamento e riposizionamento di un brand con diverse strategie. Brand Management: brand extension ed elementi chiave per la gestione del cambiamento. Fashion Marketing: sintonizzare l’identità con il cliente. Fashion Business: strutture societarie, budget e project management.

Comunicazione
Fashion Art Direction: grafica, video, fotografia, packaging e materiali di presentazione. Set Design: musica, luci, odori e superfici, corpo, spazio e pubblico. Fashion Curation: concezione di un evento tra arte e moda. Fashion Writing: gestione dei contenuti editoriali, scrittura e copywriting. Communication Management: pubblicità, pianificazione strategica e amministrazione. Fashion Leadership: tecniche di coaching, public speaking e presentazione.

Competenze professionali

Una carriera come Creative Director si costruisce passo dopo passo, attraverso il talento, la tenacia e una rete di relazioni. Per questo motivo, agli studenti che abbinano miglior Curriculum, coerenza nei progressi e progetto finale, saranno riservate particolari attenzioni, tra cui: contatti con aziende, ampia esposizione attraverso i canali ufficiali di Polimoda e la speciale tutorship di Linda Loppa.